RICETTA DEL GIORNO: Delirio all’imbriacona.

In un locale adiacente al centro storico di una piccola città, dove le mura sono ben spesse, ma le case troppo attaccate per non sentire lo sternuto del vicino, lasciare posare dolcemente mescolando adagio 53 ragazzi per lo più 30 enni, ben maturi ma non mezzi. Mantenerli calmi con un movimento costante per la prima ora, per non fare impazzire … Continua a leggere

PASSIONE VITA

  IL DESTINO DI UN UOMO. IL TUO DESTINO E’ PER LA MASSIMA PARTE Già SCRITTO, MA NON TI DEVI SCORAGGIARE, Ciò NON SIGNIFICA CERTO RIMANERE IN ATTESA, PASSIVI, COME UN OGGETTO TRASPORTATO DALLA CORRENTE marina. C’E’ UNA VARIANTE E TU LA CONOSCI, SI CHIAMA VITA, ED E’ STUPENDA. COSì PICCOLA NELLE DIMENSIONI, INFINETISIMALE, MA ALLO STESSO TEMPO POTENTE, L’UNICA … Continua a leggere

Tristezza blhèè.

        Scolo l’ultimo gcoccio di birra. Diavolo ne ho fatte fuori tre in due ore anche di domenica sera e dire che dovevo solo mangiare una pizza con gli amici e guardare la partita. La testa stranamente non gira elabora, esplora  i miei pensieri ma sta ben ferma. Altri due sorrisi e due chiacchiere e anche questo … Continua a leggere

Ascoltare!

    Una volta mi è capitato di leggere una frase che dovrebbe fare così: se un albero cade nella foresta fa rumore? Era un testo dell’università e tutto era collegato alla comunicazione, sopratutto alla capacità espressiva che le immagini hanno rispetto alla parola. Tirando avanti, senza reminescenze di un periodo comunque bellissimo, mi viene voglia di usare questa frase … Continua a leggere

Italiani spreconi. Sai la novità.

Leggo da Ecoblog e commento per chi ha voglia di leggere. Durante la settimana mondiale dell’acqua tenutasi a Stoccolma circa una settimana fa, sono stati compiuti alcuni studi interessanti. Noi di Edie che ci vantiamo nel nostro piccolo di avere se non il pollice, almeno il mignolo verde, abbiamo letto perplessi e amareggiati questo articolo. Gli italiani tra i più … Continua a leggere

Testa spalla baby One, Two Three

Che flash! Quando alcuni giorni fa mi hanno fatto vedere il mitico Don Lurio o Donald Benjamin Lurio, nome per esteso, non ho potuto fare a meno di provare il testa spalla, baby one, two, trhee. Un motivo che ti entra in testa nn c’è che dire e poi notate come si muove. Ammirate e fatevi delle sane risate. Per … Continua a leggere

ACCETTA IL CONSIGLIO

Qualche volta, quelle volte, in quei giorni, nel tempo…la testa vaga, la sua meta tutta da definire, solo una forte confusione fa da bussola. Sono in macchina, la strada oggi è solo dritta, nn esistono curve, nn le voglio fare. Vado avanti. Adesso giro anche se nn lo voglio fare, non guardo, ma ascolto. Aspetto, si alza la barra, una … Continua a leggere

Non è un cimitero. Lo potrebbe diventare.

Il titolo è ovviamente provocatorio ma quando questa mattina ho visto questa foto, prima di riconoscere il nostro beneamato stivale ho visto tanti segnetti che istintivamente mi hanno fatto pensare alla morte. Lo so, è solo la mia sensazione, stiamo parlando d’energia, il grande problema che flagella tutto il mondo, ma … siamo sicuri che vogliamo tutti quei segni gialli … Continua a leggere