RICETTA DEL GIORNO: Delirio all’imbriacona.

In un locale adiacente al centro storico di una piccola città, dove le mura sono ben spesse, ma le case troppo attaccate per non sentire lo sternuto del vicino, lasciare posare dolcemente mescolando adagio 53 ragazzi per lo più 30 enni, ben maturi ma non mezzi. Mantenerli calmi con un movimento costante per la prima ora, per non fare impazzire … Continua a leggere

PASSIONE VITA

  IL DESTINO DI UN UOMO. IL TUO DESTINO E’ PER LA MASSIMA PARTE Già SCRITTO, MA NON TI DEVI SCORAGGIARE, Ciò NON SIGNIFICA CERTO RIMANERE IN ATTESA, PASSIVI, COME UN OGGETTO TRASPORTATO DALLA CORRENTE marina. C’E’ UNA VARIANTE E TU LA CONOSCI, SI CHIAMA VITA, ED E’ STUPENDA. COSì PICCOLA NELLE DIMENSIONI, INFINETISIMALE, MA ALLO STESSO TEMPO POTENTE, L’UNICA … Continua a leggere

Ascoltare!

    Una volta mi è capitato di leggere una frase che dovrebbe fare così: se un albero cade nella foresta fa rumore? Era un testo dell’università e tutto era collegato alla comunicazione, sopratutto alla capacità espressiva che le immagini hanno rispetto alla parola. Tirando avanti, senza reminescenze di un periodo comunque bellissimo, mi viene voglia di usare questa frase … Continua a leggere

ACCETTA IL CONSIGLIO

Qualche volta, quelle volte, in quei giorni, nel tempo…la testa vaga, la sua meta tutta da definire, solo una forte confusione fa da bussola. Sono in macchina, la strada oggi è solo dritta, nn esistono curve, nn le voglio fare. Vado avanti. Adesso giro anche se nn lo voglio fare, non guardo, ma ascolto. Aspetto, si alza la barra, una … Continua a leggere

New York una città incredibile.

Passeggiare per il Village, perdersi in Central Park prendere la metro e tagliare tutta Manahattan scendendo a Chinatown. E’ soltanto uno degli itinerari possibili nella grande mela.Città incredibile dove in ogni momento si ha l’impressione di essere dentro ad un film. E’ la città di tutti, è un piccolo mondo che ci comprede. Chiunque chiudendo gli occhi è in grado d’immaginare il grattacielio … Continua a leggere

fate volanti

                                       Sbatti le tue ali E ti libri Sopra ogni dove Scruti, soffri e qualche volta Ti commuovi, poi sorridi mentre due spilli di rugiada sgorgano dall’oceano dei tuoi occhi. Riprendi  al balzo la tua luna E cavalchi fino all’alba Dove il sole Viene a far capolino Nei tuoi intimi segreti. Ma tu non lascerai traspirare Nessun sorriso o lacrima … Continua a leggere